Logo Iren

Impegni di miglioramento

 Ambiente

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2016
OBIETTIVI FUTURI
Consolidare il primato delle fonti ecocompatibili

Interventi di riqualificazione degli impianti idroelettrici di Chiomonte e Susa

• Investimenti di ulteriore sviluppo per gli impianti di Chiomonte e Susa (€ 19 milioni)
• Investimenti nel settore del mini idroelettrico
• Investimenti nel settore rinnovabili (impianti a biomasse)
• Realizzazione di impianti di digestione anaerobica con produzione di biogas e raffinazione a biometano a Reggio Emilia e, in collaborazione con GAIA, a San Damiano (AT)

Ridurre le emissioni in atmosfera

• Installazione di scambiatori e pompe per il riscaldamento del gas naturale con il fluido del teleriscaldamento al posto delle attuali caldaie alimentate a gas naturale nella stazione di decompressione della centrale di Moncalieri
• Installazione di un sistema di riduzione catalitica di abbattimento degli ossidi di azoto (DeNOx) e del monossido di carbonio (CO Catalyst) presso la centrale di Turbigo
• Eliminazione del gas HFC R22 (idro-cloro-fluoro-carburo) utilizzato dagli impianti di climatizzazione di Atena

• Ammodernamento degli impianti di climatizzazione invernale per ridurre le quantità di emissioni di biossido di carbonio (ipotesi: riduzione quantità immessa del 20% in 5 anni)

• Investimenti per il collegamento di TRM con la rete di teleriscaldamento di Grugliasco
• Prosecuzione dell’attività di eliminazione del gas HFC R22 fino ad esaurimento dei 28 Kg di gas restanti a fine 2016
• Prosecuzione dell’ammodernamento degli impianti di climatizzazione per ridurre le emissioni di biossido di carbonio (ipotesi: riduzione quantità immessa del 20% in 5 anni)
• Installazione di un reattore catalitico per il contenimento ulteriore di IPA e PCDD e PCDF sulle due linee del termovalorizzatore di Parma

Ridurre i consumi e risparmiare energia

• Completamento del progetto Torino Led Fase 1 con l’installazione delle rimanenti 31.600 lampade sul totale di 50.000 lampade
• Avvio del Progetto Torino Led Fase 2
• Completamento delle 5.700 lampade a Led per l'illuminazione pubblica nel Comune di Alba
• Avanzamento del progetto di illuminazione pubblica a Led nel Comune di Asti con installazione di circa 5.000 lampade
• Presentazione ai Comuni di Genova e Reggio Emilia del progetto di efficientamento energetico della rete di illuminazione pubblica cittadina
• Avvio dei lavori per il rinnovamento degli impianti elettrici degli edifici di proprietà della Città di Torino inseriti nei progetti europei Probis e Pro-Lite
• Avvio del rinnovamento integrale degli impianti termici di 120 edifici di proprietà della Città di Torino

• Prosecuzione del progetto Torino Led Fase 2 (sostituzione di circa 860 punti di illuminazione ad alto consumo, riqualificazione degli impianti di illuminazione dei principali sottopassi cittadini e sostituzione di circa 13.000 lanterne semaforiche)
• Sviluppo di nuove commesse per l'illuminazione pubblica a Led (Comuni di Reggio Emilia, Genova, Cuneo ed Enerbit)
• Realizzazione presso l'impianto di digestione anaerobica di Reggio Emilia di un sistema cogenerativo per i consumi elettrici e termici di processo
• Realizzazione presso il termovalorizzatore di Parma di un sistema di pulizia automatica del condensatore ad aria per migliorare lo scambio termico e incrementare il rendimento

Ridurre l’impiego di materiali inquinanti

Avvio della rimozione delle coperture piane in fibrocemento degli impianti gas di Vercelli pari a 160 m² Completamento della sostituzione delle coperture piane in fibrocemento
Migliorare l’efficienza della rete di distribuzione gas e assicurare un elevato livello di sicurezza contenendo il più possibile il gas disperso in atmosfera

• Prosecuzione del rinnovo della rete gas, in linea con quanto previsto da AEEGSI, in particolare in Liguria (dismissione di 3 km di reti in ghisa grigia e in altri materiali obsoleti e di 8 km di reti in acciaio non protette catodicamente)
• Protezione catodica di 19,1 km di rete in acciaio
• Ispezione programmata della rete gas: oltre l’80% del totale in area emiliana e ligure e oltre il 57% in area vercellese

• Prosecuzione dell’attività di rinnovamento rete in accordo con quanto previsto da AEEGSI
• Implementazione della rete e dell'impianto di protezione catodica sulla rete in acciaio e messa in sicurezza della stessa ai fini del contenimento delle dispersioni

Ridurre le emissioni da campi elettromagnetici (CEM): monitoraggio mensile delle cabine elettriche per mantenere i valori CEM nei limiti del valore di Qualità

• Progettazione e costruzione delle nuove cabine di trasformazione MT/BT
• Misurazione dei CEM per il 50% delle cabine entrate in esercizio: 15 sopralluoghi su 28 nuove cabine installate o rinnovate

• Prosecuzione della progettazione e costruzione delle nuove cabine di trasformazione MT/BT
• Misurazione dei CEM per il 50% delle cabine in esercizio

Ridurre il numero di apparecchiature elettriche contenenti olio contaminato da PCB/PCT

Dismissione di 26 apparecchiature contenenti  olio contaminato da PCB

Prosecuzione dell'attività di dismissione e smaltimento apparecchiature contenenti  olio contaminato da PCB

Migliorare i sistemi di raccolta, gestione, smaltimento rifiuti e aumentare la percentuale di raccolta differenziata

• Superamento degli obiettivi di raccolta differenziata fissati: 65% sull'intero bacino di Parma, Piacenza e Reggio Emilia e 41% sul Comune di Torino
• Attivazione del primo stralcio del progetto Tricolore nel comune di Reggio Emilia per la diffusione in tutto il territorio comunale della raccolta domiciliare, in maniera graduale e per stralci successivi fino al 2019

• Aumento della percentuale di raccolta differenziata come previsto dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti Emilia Romagna: obiettivo di raccolta differenziata al 73% su base regionale entro il 2020
• Sviluppo ulteriore della raccolta differenziata nella città di Torino
• Progetto di realizzazione di un impianto di recupero della frazione organica con produzione di biometano
• Realizzazione di sistemi di selezione di carta e plastica presso il sito PAI di Parma e presso il sito di Borgaro di Torino, per un migliore recupero di materia
•  Potenziamento  del sistema di selezione della plastica in collaborazione con GAIA presso il sito Valterza di Asti per un migliore recupero di materia

Ridurre gli impatti ambientali legati alle attività di raccolta e gestione rifiuti urbani e non pericolosi

• Avvio di alcune attività (es. progettazione) inerenti l'allaccio del termovalorizzatore di Piacenza alla rete del teleriscaldamento, in attesa del rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale
• Adeguamento strutturale di alcune aree di gestione dei rifiuti a Torino: chiusura attività con sede C.so Brescia e trasferimento dei servizi territoriali in Via Ravina

• Allaccio del termovalorizzatore di Piacenza alla rete del teleriscaldamento urbano entro la stagione invernale 2018/2019. Il progetto produrrà benefici ambientali dovuti alla sostituzione delle caldaie, per una volumetria riscaldata pari a 1 milione  di metri cubi ed il risparmio del gas attualmente utilizzato in via prioritaria per l'alimentazione della rete del teleriscaldamento
• Realizzazione di una sezione di denitrificazione-nitrificazione presso l'impianto chimico fisico di depurazione reflui di Piacenza
• Potenziamento delle unità di deodorizzazione delle arie contaminate tramite carboni attivi presso il termovalorizzatore di Torino
• Modifica dello scarico dell'impianto di compostaggio di Mancasale (RE) per un migliore trattamento a valle del depuratore biologico

Implementare il sistema integrato Certificazione Qualità, Ambiente e Sicurezza

• Mappatura dei processi di service in ambito di applicazione del Sistema Certificato Qualità, Ambiente, Sicurezza (QAS) e redazione della relativa documentazione. A valle di audit, l’Ente di certificazione ha confermato il mantenimento delle certificazioni QAS
• Accreditamento multisito dei Laboratori Iren
• Certificazione QAS di Ireti, con integrazione del perimetro di applicazione della ISO 14001 e OHSAS 18001 anche al territorio Emiliano
• Riesame, riprogettazione dei processi e redazione della documentazione del Sistema Certificato di Ireti, volti ad unificare ed omogeneizzare le prassi operative
• Adeguamento del Sistema di Gestione QAS alla nuova organizzazione di Iren Mercato con positivo esito della verifica da parte dell’Organismo di certificazione
• Implementazione del piano delle attività per uniformare ed omogeneizzare le procedure di Iren Energia nell’ambito dei Sistemi di Gestione QAS con positivo esito della verifica da parte dell’Organismo di certificazione
• Mantenimento delle certificazioni ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001 e UNI 11352 di Iren Servizi Innovazione
• Mantenimento della certificazione UNI 11352 di Iren Rinnovabili
• Mantenimento delle certificazioni QAS ed EMAS per Iren Ambiente con integrazione della documentazione di Tecnoborgo nel sistema e l’estensione del sistema Amiat all’impianto di Borgaro e alla sede di Via Ravina

• Revisione dell’impostazione del Sistema Certificato sulla base della revisione 2015 delle norme di riferimento (ISO 9001 e ISO 14001) per Iren, Iren Laboratori, Iren Mercato, Ireti e Amiat
• Acquisizione della certificazione UNI 11352 per le Società che forniscono servizi energetici (ESCo) a seguito dell’acquisizione di Iren Gestioni Energetiche da parte di Iren Mercato e di Iren Servizi e Innovazione da parte di Iren Energia
• Acquisizione della certificazione F-Gas per le imprese operanti su impianti e apparecchiature contenenti gas fluorurati, a seguito della acquisizione di Iren Gestioni Energetiche da parte di Iren Mercato
• Rinnovo della certificazione UNI 11352 di Iren Rinnovabili
• Mantenimento delle certificazioni QAS ed EMAS per Iren Ambiente con estensione a: discarica R.E.I., impianto polifunzionale per la Gestione dei rifiuti di Reggio Emilia (soggetto ad AIA), Centro impianti di Piacenza (soggetto ad AIA), Polo Ambientale Integrato di Parma, attività amministrative, commerciali e di staff in area emiliana e attività di fatturazione e gestione tributo
• Registrazione Emas per l'impianto TRM di Torino e ottenimento della certificazione UNI EN ISO 9001 e OHSAS 18001

 

Personale

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2016
OBIETTIVI FUTURI

Realizzare il riequilibrio demografico e migliorare i processi di gestione del personale

• Completamento del piano di riequilibrio demografico (orizzonte 2015-2017)
• Prosecuzione del percorso di unificazione dei sistemi di Gestione del Personale per il Gruppo, con progettazione del nuovo sistema di performance management
• Avvio del percorso di armonizzazione degli accordi integrativi del Gruppo

• Avvio del nuovo sistema di valutazione delle posizioni organizzative, delle competenze e delle perfomance del personale del Gruppo
• Completamento del processo di armonizzazione dei trattamenti economico-normativi a livello di Gruppo

Introdurre un sistema strutturato di welfare per tutti i dipendenti • Avvio del sistema Iren Welfare strutturato per tutti i dipendenti aziendali con portale, provider ed altri strumenti, e possibilità di destinare parte del premio anno 2016 a istruzione, servizi e assistenza a familiari anziani e non autosufficienti, mutui, cassa sanitaria, previdenza integrativa, fringe benefit, ricreazione e assistenza
• Analisi dei rapporti fra sistemi di welfare aziendali e iniziative previste dai CCNL gestite da Organizzazioni Sindacali
Avvio di un nuovo sistema di welfare per tutti i dipendenti del Gruppo, individuando le aree di intervento demandate alle Organizzazioni Sindacali sul piano sociale e ricreativo
Coinvolgere costantemente il personale nel sistema di gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza   Coinvolgimento e partecipazione del personale nell’attuazione della politica e degli obiettivi per il mantenimento di un sistema di gestione qualità, ambiente e sicurezza conforme agli standard ISO 9001, UNI ISO 14001 e BS OHSAS 18001

 

Fornitori

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2016
OBIETTIVI FUTURI

Ampliare il sistema integrato di controllo dei fornitori in fase di richiesta d’acquisto e di offerta, di invito a gara (non ad evidenza pubblica) o di emissione di ordine, per segnalare l’adeguata qualificazione del fornitore richiesto per forniture critiche o strategiche

• Portale acquisti per la gestione telematica delle gare pubbliche e privatistiche
• Realizzazione di un Albo Fornitori che, oltre a richiedere il possesso di requisiti di ordine generale stringenti, propri della contrattualistica pubblica, indaga molteplici profili di qualificazione  afferenti: l’adozione di un modello di organizzazione ex D.Lgs 231/01, di un Codice Etico, la Qualità, la Corporate Social Responsibility, l’Ambiente, la Safety, oltre a profili di capacità tecnica, con focus, per le categorie interessate, sulla conformità ai CAM

Gestione del processo di qualificazione massiva dei fornitori del Gruppo. Allo scopo di migliorare l’accesso delle micro, piccole e medie imprese (PMI), quale buona pratica di facilitazione, relativamente a talune categorie merceologiche, individuazione di eventi negoziali, per importi contenuti, in termini di volume e/o di valore nel tempo, loro riservati 

 

Clienti

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2016
OBIETTIVI FUTURI

Diversificare e arricchire il programma di fidelizzazione dei clienti, attraverso nuove campagne antichurn e customer caring, aumentare la customer retention e la conoscenza più approfondita dei clienti per programmare azioni mirate e offerte modulate per fasce di clientela specifiche

• Campagne di caring rivolte a specifici target con interessamento di circa 600.000 clienti
• Semplificazione e razionalizzazione del portafoglio offerte commerciali per il mercato domestico e non domestico: lancio delle offerte Iren Tua Luce e Gas, dedicata ai clienti contrattualizzati allo sportello, Iren 10 per Tre Luce e Gas e Iren Che spettacolo Luce e Gas, frutto di un accordo di co-marketing con Sky

Consolidamento della customer base Iren Mercato attraverso una strategia di loyalty e retention ad ampio raggio, realizzata mediante campagne di caring rivolte a specifici target e un ulteriore sviluppo del programma di loyalty Club Iren Mercato. I canali di contatto utilizzati per la gestione delle campagne di caring saranno principalmente due, in funzione della specificità del target destinatario: canale telefonico (campagne outbound, SMS), per il raggiungimento di circa l’80% della customer base destinataria di iniziative di loyalty e retention; canale digitale (newsletter e-mail, website) rivolto ai clienti maggiormente “smart”. Numero totale stimato di clienti interessati da campagne di caring e programma promozionale nel corso del 2017 è di circa 820.000 unità

Incrementare la visibilità di Iren Mercato e dei servizi offerti (brand awareness) attraverso la realizzazione di nuovi progetti di co-marketing, partnership e convenzioni con partner di livello nazionale Ampliamento del portafoglio delle offerte di fornitura di energia elettrica e gas naturale per clienti domestici sottoscrivibili online con inoltro via web di specifico modulo di richiesta

• Mantenimento e rafforzamento della propria posizione dominante nelle aree storiche, in stretto legame col territorio, anche attraverso l’organizzazione di eventi in collaborazione con le principali istituzioni e associazioni culturali locali
• Incremento della presenza commerciale nelle aree di sviluppo individuate, dove occorre rinforzare la brand awareness, la percezione del valore del marchio e rendere possibile una posizione commercialmente forte. Tale obiettivo sarà reso possibile anche dal nuovo impegno in termini di comunicazione per il posizionamento del brand e il suo legame con i temi dell’innovazione e del new downstream
• Rifacimento del sito internet aziendale con l’obiettivo di garantire, oltre ad una maggiore fruibilità dei contenuti mediante una navigabilità intuitiva e nuove funzionalità dispositive, anche un arricchimento della sezione di e-commerce e degli strumenti di interazione azienda/cliente. Ulteriori obiettivi sono un completo rinnovo della veste grafica e del linguaggio in termini di maggiore comunicabilità

Definire ulteriori offerte con servizi innovativi per il risparmio e l’efficientamento energetico abbinate a campagne di sensibilizzazione e educazione del cliente al risparmio energetico Lancio dell’offerta Iren LED che prevede la vendita di un kit di lampadine LED a basso consumo energetico (kit da 12 elementi) ai clienti con contratto Iren Mercato di somministrazione di energia elettrica nel mercato libero Sviluppo del progetto “new downstream” con il consolidamento di proposizioni extra commodity, sia in aree storiche sia in aree di sviluppo. Dopo le prime fasi di test avviate nel 2016, l’attività sarà focalizzata in particolare sul lancio di offerte abbinate a nuovi prodotti extra commodity. Obiettivo primario sarà l’affermazione del ruolo di Iren Mercato da fornitore del solo servizio luce e gas a supplier extra commodity di servizi a valore aggiunto, con conseguente posizionamento del brand in riferimento ai temi dell’innovazione
Incrementare le potenzialità dell’App ClickIren, con aumento del numero e della tipologia di operazioni disponibili con conseguente possibile aumento del numero delle registrazioni Nuova release dell’App ClickIren con nuove soluzioni grafiche e funzionalità. Tra queste la possibilità di associazione multipla fra un singolo account e diverse posizioni contrattuali e la possibilità di delegare una o più posizioni contrattuali ad un altro account, con accesso alla sola visualizzazione dei dati contrattuali e delle fatture. Rilasciata anche la nuova versione per piattaforma Windows  
Incrementare le adesioni al servizio bolletta digitale in fase di attivazione dei nuovi contratti Prosecuzione e intensificazione della campagna Bolletta Facile, per la promozione della scelta della bolletta digitale e la contestuale rinuncia alla bolletta in formato cartaceo, nel contesto di un’opera di sensibilizzazione del cliente verso temi di salvaguardia dell’ambiente e nuove forme di risparmio  
Realizzare iniziative e strumenti a servizio del cliente per consentire il controllo diretto e costante dei propri consumi, la possibilità di effettuare scelte consapevoli, adottare comportamenti sostenibili e razionalizzare i consumi Lancio dell’offerta energia elettrica bundle Iren Casa Smart Luce e Iren Casa Smart Luce Plus, abbinata alla vendita di un dispositivo, prodotto da Acotel Net, per il monitoraggio da remoto dei consumi di energia elettrica. Il dispositivo commercializzato (MEM) è prodotto da Acotel Net e rappresenta una soluzione ready-to-use di facile installazione sul contatore elettrico. L’uso di MEM consente di individuare gli sprechi, migliorare le abitudini di consumo al fine di ottenere un risparmio in bolletta e di individuare tempestivamente eventuali anomalie. A supporto della campagna di vendita, focalizzata in una prima fase sul territorio di Torino, è stata realizzata un’importante serie di eventi promozionali Sviluppo del progetto “new downstream” con il consolidamento di proposizioni extra commodity, sia in aree storiche sia in aree di sviluppo. Dopo le prime fasi di test avviate nel 2016, l’attività sarà focalizzata in particolare sul lancio di offerte abbinate a nuovi prodotti extra commodity. Obiettivo primario sarà l’affermazione del ruolo di Iren Mercato da fornitore del solo servizio luce e gas a supplier extra commodity di servizi a valore aggiunto, con conseguente posizionamento del brand in riferimento ai temi dell’innovazione
Incrementare il numero di clienti iscritti al loyalty program Club Iren Mercato e riqualificare il profilo del cliente da livello basic a livello premium Campagne push Loyalty Base e Loyalty Top, rispettivamente su Clienti mercato libero non ancora iscritti e su Clienti dual già iscritti al Club Iren Mercato  

 

Comunità e territorio

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2016
OBIETTIVI FUTURI

Completare l’attivazione dei “Comitati Territoriali” su tutte le aree geografiche con l’avvio di progetti condivisi e partecipati per il miglioramento dell’ambiente e dei servizi ai cittadini e allargamento della base utenti della piattaforma Irencollabora.it

• Attivazione del Comitato Territoriale di Genova
• Realizzazione di 8 progetti partecipati per la sostenibilità
• 721 utenti iscritti alla piattaforma IrenCollabora

• Crescita della qualità e quantità di progetti partecipati per la sostenibilità, "incubati" dai Comitati Territoriali
• Ulteriore diffusione della piattaforma Irencollabora.it

Accrescere la cultura aziendale della valutazione degli impatti ambientali e sociali e della valutazione dei rischi ad essi connessi   Integrazione dei processi di CSR, Risk Mangement e Presidio 231/privacy e di questi nel processo di pianificazione strategica

 

Azionisti e finanziatori

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2016
OBIETTIVI FUTURI

Mantenere un alto interesse da parte degli investitori verso il Gruppo, con una particolare attenzione nei confronti dei fondi statunitensi

Intenso contatto con investitori istituzionali e analisti finanziari, contraddistinto per l'incremento delle piazze finanziarie visitate che hanno ricompreso anche gli Stati Uniti (Boston e New York)

• Focalizzazione del Gruppo sul processo di continuo miglioramento della comunicazione finanziaria, con l'obiettivo di estendere la copertura degli analisti finanziari in modo da incrementare la visibilità da parte del mercato e degli stakeholder sulle azioni di crescita, efficientamento e sostenibilità poste in essere
• Mantenimento di elevati livelli di disclosure nella survey CDP (Carbon Disclosure Project)

Mantenere il rating Investment Grade Conferma del rating pubblico Investment Grade pari a BBB- e BBB per le emissioni obbligazionarie da parte dell’agenzia Fitch Mantenimento del rating Investment Grade
Proseguire nelle attività di copertura dei fabbisogni finanziari per supportare gli investimenti con un equilibrato rapporto tra fondi a breve e medio/lungo termine

• Perfezionati ed utilizzati nuovi finanziamenti a medio lungo termine per complessivi 520 milioni di euro, di cui 500 milioni di euro con una nuova emissione obbligazionaria pubblica della durata 8 anni
• Ampliamento della linea di finanziamento BEI Idro per 30 mln di euro
• Rinnovo e ampliamento del programma di emissioni obbligazionarie (EMTN Program) fino a un importo massimo di 1,5 mld di euro

Prosecuzione delle attività di copertura dei fabbisogni finanziari per supportare gli investimenti con un equilibrato rapporto tra fondi a breve e medio/lungo termine
Ottimizzare il portafoglio di debito anche con attività di liability management finalizzate alla riduzione del costo del debito Operazioni di liability management per la riduzione del costo del debito: operazione di Tender Offer per 150 mln di euro e estinzione anticipata di finanziamenti bancari per 200 mln di euro Prosecuzione nell’ottimizzazione del portafoglio di debito anche con attività di liability management finalizzate alla riduzione del costo del debito

 

Generazioni future

OBIETTIVI
AZIONI INTRAPRESE NEL 2015
OBIETTIVI FUTURI

Iniziative capillari di divulgazione e di educazione ambientale rivolte all’infanzia e al pubblico adulto sui territori di riferimento

• Inserimento nel catalogo Edu.Iren di offerte didattiche frutto delle collaborazioni con soggetti presenti sul territorio
• Formazione sulle novità del MIUR sui temi della sostenibilità
• Progetti di Alternanza Scuola Lavoro condivisi con Scuole ed Uffici Scolastici Regionali con specifici protocolli e sperimentazioni con singoli Istituti
• Collaborazione con CentroScienza Onlus per realizzazione di nuovi strumenti didattici.
• Valorizzazione dei progetti promossi dai Comitati Territoriali Iren
• Nuovi progetti pilota con realtà del territorio sui temi della sostenibilità

• Ristrutturazione del catalogo Edu.Iren e della offerta formativa complessiva
• Collaborazioni con Amministrazioni Locali,  Scuole e Associazioni nei nuovi territori in cui è impegnata l'Azienda
• Strumenti didattici on line.
•  Sviluppo dei rapporti con istituzioni formative (scuola e università) per favorire l’alternanza scuola/lavoro e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro

 

 

Avvertenze | Credits - Tutti i diritti riservati © 2010-2017 Iren S.p.A. - Via Nubi di Magellano, 30 - 42123 Reggio Emilia -
irenspa@pec.gruppoiren.it - Capitale sociale I.V. 1.276.225.677,00 euro - Codice fiscale/Partita IVA: 07129470014 .