Energia

Caro bollette: le 20 azioni indicate da ENEA per risparmiare e tutelare l'ambiente 

26 maggio 2022

 

Ridurre i consumi e arginare gli sprechi, contro il caro-bollette e per la tutela dell’ambiente: ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – ha presentato una guida in 20 punti per centrare l’obiettivo e agevolare le buone pratiche a riguardo. I suggerimenti indicati nella guida, a cura del Dipartimento Efficienza energetica dell’Agenzia, riportano indicazioni pratiche per ridurre gli sprechi e spaziano in diversi i diversi: dall’uso intelligente del riscaldamento alle modalità più efficienti di risparmio energetico. Ma non solo: in primo piano, anche i comportamenti quotidiani che è possibile mettere in pratica in modo semplice e funzionale. 

 

 

Contenere la dispersione del calore: una soluzione strategica  

Sul fronte dell’energia termica, ENEA suggerisce di migliorare la coibentazione della casa mediante interventi strutturali: la realizzazione di un isolamento termico a cappotto dell’involucro e, in particolare, la coibentazione della copertura riducono le dispersioni del calore tra il 40 e il 50%. Ciò permette di ridurre significativamente il fabbisogno energetico e limitare gli sprechi. Oltre gli interventi strutturali, anche i piccoli gesti sono importanti: evitare di lasciare le finestre aperte troppo a lungo per rinnovare l’aria e schermarle durante la notte, permette di non disperdere calore. Un’attenzione semplice ma importante.

Sul fronte dell’energia termica, la realizzazione di

un isolamento termico a cappotto dell’involucro e

la coibentazione della copertura riducono le

dispersioni del calore tra il 40 e il 50%.

 

Controllare la temperatura degli ambienti: ecco come

 

Per monitorare e regolare la temperatura degli ambienti, la guida suggerisce di utilizzare centraline di regolazione e valvole termostatiche per i termosifoni. In questo modo, è possibile isolare e non disperdere il calore. A riguardo, suggerisce ENEA, è opportuno inserire un pannello riflettente tra parete e termosifone, specie nei casi in cui il calorifero è incassato nella parete riducendone spessore e grado di isolamento. 

 

 

Elettrodomestici: attenzione alla modalità stand-by 

Le sole luci degli apparecchi elettronici in stand-by – riferisce ENEA - determinano un consumo annuo stimato tra i 8.760 Wh e i 35.040 Wh: collegare i dispositivi a ciabatte multi-presa con un interruttore, in modo da spegnerli in modo agevole, è una soluzione facile da implementare per ridurre i consumi. Particolare attenzione è necessaria anche per gli elettrodomestici, sono responsabili del 58% dei consumi elettrici delle abitazioni. Per questo, ENEA suggerisce di sostituire quelli obsoleti con modelli di classe energetica superiore, per consumare fino al 40% di elettricità in meno. Inoltre, posizionare frigoriferi e congelatori lontano da fonti di calore e sbrinarli regolarmente permette un risparmio energetico di più del 10%.

 

Iluminazione: meglio se efficiente e naturale 

 

La gestione efficiente dell’illuminazione artificiale contribuisce a ridurre sensibilmente gli sprechi. Efficienza vuol dire, in primo luogo, spegnere la luce quando si esce da una stanza e attuare altre semplici attenzioni: durante il giorno, ad esempio, ENEA consiglia di sfruttare l’illuminazione naturale, regolando tende e persiane per fronteggiare il caldo. Oltre a queste indicazioni, è consigliabile con cura le lampadine da acquistare: sostituire le lampadine tradizionali con lampadine a LED riduce i consumi dell’85%, produce una luce cinque volte più forte rispetto alle lampade classiche e ha una durata dieci volte maggiore.

Potrebbe interessarti

Green

Bandiere Blu 2022: quali sono le spiagge più sostenibili d'Italia

Anche per quest’anno il mare italiano è tra i più belli e puliti. 210 località si sono aggiudicate il riconoscimento di Bandiera Blu
Green

Orti urbani: cosa sono e perché fanno bene all'ambiente

Riscoprire gli spazi della città e dedicarli all’agricoltura: così le città diventano più sostenibili e inclusive.
Acqua

Emergenza siccità: da dove nasce e quali sono le sue conseguenze?

Nelle ultime settimane stiamo affrontando una delle più gravi crisi idriche in Italia ed Iren è scesa in campo per fronteggiare l’emergenza
Green

In spiaggia senza inquinare: le 5 regole dell'eco-bagnante per rispettare il mare

Indicazioni utili e facili da seguire per tutelare l’habitat marino anche in vacanza
Acqua

Impronta idrica: cos'è e perché calcolarla aiuta a limitare i consumi d'acqua

Scelte alimentari e abitudini quotidiane hanno un grande impatto sulla disponibilità di risorsa idrica del Pianeta: ecco come ottimizzare i consumi e diventare cittadinipiù consapevoli.
Acqua

Micromobilità elettrica: la via sostenibile per percorrere primo e ultimo miglio

Nelle grandi città sono sempre più diffusi i veicoli elettrici, grazie anche agli incentivi statali previsti: ecco i più utilizzati.